Change Language: it
Login
/
/
Il sito turistico ufficiale
della Città di Venezia
City of Venice
  • Il City Pass Ufficiale della Città di Venezia 
    PRENOTA  PRIMA E RISPARMIA!

    MAGGIORI iNFORMAZIONI

    Puoi risparmiare prenotando almeno 30 giorni prima dell'arrivo

    ACQUISTA ORA

Tu sei qui

Piazza San Marco, cuore monumentale di Venezia

PIAZZA SAN MARCO, L'UNICA PIAZZA DI VENEZIA

Piazzetta San Marco
ph. Diana Robinson CC BY-NC-ND 2.0 via Flickr 


Pochi altri luoghi al mondo sono entrati a pieno titolo nel nostro immaginario come Piazza San Marco, da secoli nei sogni di ogni viaggiatore. Famosa per la sua Basilica e il Palazzo Ducale, per i musei e i caffè storici, questa è anche l’unica piazza della città: tutte le altre a Venezia prendono il nome di “campi” e “campielli”.


Piazza San Marco
ph. Giorgio Bombieri Comune di Venezia


LA PIAZZA "SALOTTO D'EUROPA"

Dal IX secolo ad oggi la Piazza è diventata via via un concentrato di tesori d’arte e storia. Ci riesce difficile ora immaginare come si presentasse in origine, molto più piccola e coltivata ad orti fino al rio Batario, che la attraversava circa a metà prima di essere interrato. Oltre il rio c’era la chiesa di San Geminiano, oggi scomparsa: al suo posto vi è l'Ala Napoleonica con il Museo Correr, che racconta, nelle ricche sezioni delle sue raccolte, la civiltà, la storia e l’arte di Venezia.

La primissima chiesa era dedicata a San Teodoro, protettore della città prima di San Marco; a fianco, affacciato sull'acqua, sorgeva l’antico castello ducale, fortificato da torri e protetto da una cinta muraria. La Piazzetta non esisteva ancora, l’acqua della laguna arrivava fino a dove oggi sorge la Loggetta del Sansovino. Sarà con l'arrivo a Venezia delle spoglie di San Marco nell’828 e con l'edificazione della prima basilica che l'area inizia ad assumere l’aspetto di cuore monumentale della città.




Basilica di San Marco, particolare della facciata
ph. Rob Hurson CC BY-SA 4.0 via Wikimedia Commons


I TESORI DI SAN MARCO

Gli altri edifici che oggi si affacciano sulla piazza risalgono ad epoche diverse, dal Rinascimento all’Ottocento.

Se un lato è occupato dalla Basilica di San Marco, gli altri tre lati della Piazza sono delimitati quasi interamente dalle fabbriche delle Procuratie, distinte in tre ali: le Procuratie Vecchie, a nord, di recente restaurate, con a fianco la Torre dell'Orologio; l'Ala Napoleonica a ovest e le Procuratie Nuove a sud, dove è situato il Museo archeologico Nazionale di Venezia, in continuità con le sale del Museo Correr e con le Sale Museali della Biblioteca Nazionale Marciana.

Le Procuratie prendono il nome dal fatto che erano destinate ai Procuratori, alti funzionari che amministravano la città e che per legge dovevano dimorare vicino al Palazzo Ducale.




L'area marciana
ph. Giorgio Bombieri Comune di Venezia


COME RISPETTARNE LA BELLEZZA

Tutta l’area di Piazza San Marco è un sito monumentale di particolare pregio, posto al centro del sito "Venezia e la sua Laguna" tutelato dall'UNESCO.

Qui, come in tutto il Centro Storico di Venezia, ci sono regole da rispettare per contribuire a mantenere intatta la straordinaria bellezza di questo luogo, in particolare è vietato mangiare e bere seduti a terra, su rive e fondamenta, monumenti, ponti, gradini, vere da pozzo, vetrine di negozi, nonché sulle passerelle per l’acqua alta. Inoltre forse non tutti sanno che è anche vietato dare cibo a piccioni e colombi.

Nel caso di mancato rispetto delle norme sono previste sanzioni amministrative da 25 a 500 euro, fino all'allontanamento immediato dal luogo.


Ti consigliamo…

  • salone nautico venezia

    SALONE NAUTICO VENEZIA

    Acquista online il merchandising ufficiale

     

    VISITA LO SHOP ONLINE

  • CONTRIBUTO DI ACCESSO A VENEZIA

    da Aprile a Luglio 2024, SOLAMENTE in alcuni giorni specifici

    MAGGIORI INFORMAZIONI

  • ACTV - TRASPORTO PUBBLICO A VENEZIA

    Acquisto biglietti per vaporetti e bus nella Città di Venezia
     

    MAGGIORI INFORMAZIONI

  • SCUOLA GRANDE DEI CARMINI

    Con il celebre soffitto con dipinti del Tiepolo

    MAGGIORI INFORMAZIONI